lunedì 13 gennaio 2014

evviva (comunque vada)

6 commenti:

Eddy M. ha detto...

più che d'accordo :)

sartoris ha detto...

Si può pensare che il film di Sorrentino sia un po' furbo (da agli americani esattamente ciò che vogliono: una visione della ns nazione splendida e corrotta) e qualche passaggio della sceneggiatura sembra forzata. Però è un gran bel vedere e il regista - cazzo! - da dove mettere la mdp. Spero bene, è un autore di classe ;-)

Eddy M. ha detto...

Ben venga la furbizia, perché in tutta sincerità non vedevo un film "ITALIANO" fatto all'ITALIANA come di deve. Usare termini vecchi per idee nuove e ballare con la camera. Questi era Fellini, De Sica, Leone, cazzo!
Spero solo che si monti la testa (si, ho scritto bene...) che in questo paese distrutto ci vuole anche un pò di coscenza di se stessi per saperci riconoscere. E in questo film, non tanto nei temi, ma nel modo, io mi ci riconosco.

Cosa ho scritto!? Boh. Forza Sorre!

sartoris ha detto...

No hai detto cose giuste uagliò. Ti quoto in pieno :-)

Goliarda ha detto...

Qualcuno/a te l'aveva detto...vero Omar? ;) ;)
kiss

sartoris ha detto...

Vista lunga, cara Goliarda ;-)