domenica 24 giugno 2012

provvisoriamente vado...

Dopo quasi quattro anni di post a tamburo battente, Sartoris stavolta si arrende un po' prima del consueto, breve stop estivo e vi rimanda inderogabilmente (ma con grande sacrificio, ché aggiornare 'sto spazio è diventata una vera e propria addiction e ormai il pubblico che ci segue è - almeno a giudicare dai contatori della piattaforma - spaventosamente numeroso!) alla fine della stagione calda.

Molte le motivazioni che impongono questa temporanea sosta, prima fra tutte la necessità di mettere a fuoco le tonnellate di informazioni, appunti, documenti, testimonianze e suggestioni incamerate per il nuovo romanzo.
Dopo un anno di ricerche, infatti, il titolare del blog ha l'opportunità di fare finalmente ordine tra le sue carte per siglare con la parola «fine» quel lungo e periglioso viaggio cominciato più di dodici mesi fa nella redazione dell'editore ISBN.
La sfida era infatti quella di sorprendere (e sorprendersi) con una nuova prospettiva letteraria. E chi scrive non si è tirato indietro: a fronte di un lavoro mostruoso di pre-produzione (il nuovo libro è ambientato nella Puglia arcana, ferina e misteriosa di ben due secoli fa: ragion per cui mesi d'inferno nelle biblioteche dell'intero Tacco d'Italia a documentarsi su usi, costumi, armi utilizzate, modalità di spostamenti, riti e superstizioni, alimentazione, mortalità sociale e bla bla bla prima ancora di stilare una sola riga della trama!) possiamo affermare senza tema di smentita di esserne oggi venuti a capo - col fiato corto, certamente, e chi lo nega? Ora si tratta di sbrogliare la matassa, puntellare la credibilità dei personaggi, immergersi nella revisione e smussare le spigolosità indossando gli scomodi occhiali del distacco critico;-)

Inoltre, anche gli sviluppi cinematografici di Uomini e cani hanno finalmente imboccato una strada più nitida e concreta: a fine luglio regista e produzione saranno di nuovo quaggiù al sud, presumibilmente per stilare una scaletta delle priorità e quanto prima mettersi al lavoro sul campo (dannati tempi biblici del cinema nostrano, alcune delle belle facce terrone scelte per colorire la pellicola hanno fatto in tempo a tirare le cuoia, che Iddio li abbia in gloria!!!)

Comunque Sartoris non si consegna alla totale latitanza.
Il vostro affezionatissimo continuerà a rispondere ai commenti e alle mail private, nonché a leggere eventuali tomi spediti generosamente dalle case editrici per recensioni/segnalazioni (anche perché sarà un'estate di lavoro sodo e quindi niet vacanze, niet distrazioni: il commercialista d'altronde aveva consigliato di investire tutto il capitale in dracme, e i risultati possono desumersi chiaramente dal modo in cui i bancomat del paese fissano in cagnesco il titolare del blog al suo passaggio:-).
Bhe', è veramente tutto: buona tintarella e à tout à l'heure...

20 commenti:

Ugo M. ha detto...

Buone vacanze ;)

sartoris ha detto...

Grazie mille Ugo (anche se saranno vacanze sudatissime)(meglio così, però, almeno uno non pensa alla crisi, alla profezia dei Maya e alla estinzione della marmellata di marroni dagli scaffali dei supermercati;-)

Clara ha detto...

Che sia un'estate densa e calda di scrittura allora, caro Omar, e ci sentiamo via e-mail. Un abbraccio dall'afosa Ravenna

sartoris ha detto...

@Ciao Clara, ricambio (certo ci sentiamo via mail, non ho ancora abbandonato l'idea di fare un incontro al mio paese con te, sto solo aspettando l'ok politico - abbiamo i tecnici al governo anche qui;-))

Silvia ha detto...

in effetti mi son sempre chiesta di quante ore siano fatte le tue giornate :-)
Buone e proficue vacanze, Omar!!!

Fabrizio ha detto...

Buon lavoro e non abbandonarci del tutto

Anonimo ha detto...

Aspetto il tuo prossimo libro.
Fabio

sartoris ha detto...

@silvia: effettivamente devo ricaricare un po' le batterie ;-)
@Fabrizio, pure tu continua a fare delle capatine da queste parti duranti l'estate, e comunque spero di vederti "de visu" anche quest'anno!!!

@Fabio: sono a buon punto, pensavo di essere in mare aperto fino a pochi giorni fa, poi improvvisamente la storia me la sono ritrovata tra le mani, scritta e funzionante (almeno, così mi è sembrata nell'ultima rilettura: non vorrei che i quasi 40° gradi mi avessero fatto fesso!:-)

Annalisa ha detto...

Buone vacanze, allora, e buon lavoro. vedrai che riuscirai a concederti le une e a seguire l'altro.
Se poi hai bisogno di un revisore di bozze gratis, molto interessato a storie ambientate nella storia... ;-)

sartoris ha detto...

@Annalisa: grazie mille e ricambio di cuore, cara!
(non so se definirlo esattamente un romanzo "storico" perché gli stilemi del "genere" ci sono ancora tutti - un po' di western, un po' di horror, un po' di tutto: insomma vedrete;-)))

Anonimo ha detto...

allora tanta buona tintarella e buona revisione, aspettiamo il nuovo romanzo (e il film, ci mancherebbe!)

Gimmi

sartoris ha detto...

@Gimmi: anche a te, tenchìu! (il film? Sarà una bella sfida)

Dario pm Geraci ha detto...

Buon lavoro Omar, adesso le vacanze sono finite :)

dpmg

Anonimo ha detto...

Grande, aspettiamo romanzo nuovo con curiosita'!

Florenzo Macchi

sartoris ha detto...

@Dario: e 'hai ragione, mi sa ;-)))

sartoris ha detto...

@Florenzo: speriamo di non deludere, allora...

Gigistar ha detto...

Serena vacanza lavorativa e fruttifero lavoro vacanziero!
Teniamo pulito noi, tu vai tranquillo! ;)
Hasta pronto

sartoris ha detto...

@grande Gigistar, senza di te l'estate non parte ;-))

Eddy ha detto...

Ecché! Buone ferie compare!

sartoris ha detto...

@Eddy, fratello, divertiti e stai sereno pure tu!!