giovedì 30 ottobre 2014

il nuovo romanzo di Eva Clesis...

«DANTE Iniziai a pensarci un giorno di quattro anni e un mese prima. Il sedici settembre capitò di giovedì. Quel pomeriggio ero al funerale di mio padre in una cappella del cimitero di Bari. Da bambino c’eravamo trasferiti in paese, ma mia madre aveva insistito per seppellire papà nella città in cui era nato e dove un giorno l’avrebbe raggiunto anche lei, così ci diceva. Ora comunque eravamo là. Indossavo un abito nero comprato per l’occasione e abbinato a una cravatta di seta vinaccia che mi stringeva la gola. La cravatta era appartenuta a mio padre: mamma mi aveva fatto promettere di metterla. Faceva un caldo d’inferno che avrei voluto starmene sotto la doccia, dormirci persino. I telegiornali l’avevano definita l’estate più torbida degli ultimi mille anni e anche io credevo che lo fosse...»

È venerdì notte: un ragazzo consuma la sua vendetta ai danni di un medico, una ragazza scompare e un’altra viene aggredita a una festa. La trama si fa vorticosa intorno alle storie dei tre personaggi principali, ognuna delle quali inizia in tempi diversi ma ha un punto di snodo con le altre due. Tra stazioni di polizia, pedinamenti e dialoghi serrati, in una Bari cupa e piovosa, i tre personaggi di questo noir sui generis vivranno la stessa drammatica notte, ribaltandosi da vittime a carnefici a sfumati antieroi.

Finché notte non ci separi
Eva Clesis (Ed. Lite)

3 commenti:

Simone ha detto...

molto interessante...

sartoris ha detto...

Ciao Simone. Sì Eva è molto brava e il suo lavoro merita... :)

Simone ha detto...

Ciao! Cercherò di leggerlo appena potrò... grazie per la segnalazione! Buona giornata!

Simone