giovedì 10 ottobre 2013

Nobel alla Munro...

(ok, a Roth, McCarthy o alla Carol-Oates ci avrebbe fatto più piacere, ma anche così non è male!)

11 commenti:

Anonimo ha detto...

Urrà (lei mi piace un sacco)

PIPPO

sartoris ha detto...

Pippo, scherziamo? La Munro scrive racconti meravigliosi ;-)))

Annalisa ha detto...

Sì, appunto, siamo contenti di tutto ciò. Ho sentito che hanno proposto per il Nobel Roberto Vecchioni...

sartoris ha detto...

@Annalisa, con tutto il bene che si può volere a Vecchioni (e gliene si vuole) sono altri a meritare il premio (anche se dopo Fo può succeder di tutto:-)

Annalisa ha detto...

Appunto. Per questo esulto per la Munro :-)

LUIGI BICCO ha detto...

Adesso, quindi, come vuole la tradizione "maledetta" dei Nobel per la letteratura, anche la Munroe non scriverà più cose notevoli e cadrà nel dimenticatoio? :)

sartoris ha detto...

@Luigi, speriamo di no (e comunque, a 'sto punto meglio che Joyce Carol Oates e McCarthy non abbiano neanche quest'anno ottenuto il Nobel;-) (per Roth il discorso è diverso, ha dichiarato più volte di non voler mai più scrivere quindi...) (ok, poi c'è De Lillo, e un sacco di altri simpaticoni cui vorrei l'Accademia guardasse:-)))

Eddy M. ha detto...

Da grande gnurànte quale sono, cosa consigli di leggere?

sartoris ha detto...

Eddy, la raccolta CHI TI CREDI DI ESSERE, ripubblicata l'anno scorso da Einaudi è sicuramente un gran leggere. E poi tutte le opere di Omar Di Monopoli, ovviamente :-))))

Anonimo ha detto...

A me i racconti garbano una cifra. Così se sono brutti il patimento dura poco.
Fabio

sartoris ha detto...

@Fabio (ma anche il resto della truppa): son contento di questo focus (anche a livello nazionale, sul Messaggero il mio amico Luca Ricci ha scritto un bel pezzo al riguardo) sui racconti, considerando che sto lavorando proprio a una antologia di siffatta specie (è finita, manca il finale dell'ultimo racconto)!!!