giovedì 7 giugno 2012

speriamo solo non svacchi!

(...senti un po', caro Quentin, mi fai il cazzo di piacere di fare un film western «serio» per favore? Chè a menarsela col metacinema son bravi tutti!!!) (speriamo bene, veh)

6 commenti:

Anonimo ha detto...

condivido, as usual, la tua postilla.
Rimpiango ormai i tempi di Jackie Brown...
Ho l'impressione che verrà fuori una sorta di nuovo calderone di citazioni utile giusto per noi ipsatori da cinemino.

DpmG

7di9 ha detto...

A me il cinema di Tarantino sembra "serissimo"... credo che la particolare ironia metacinematografica che QT mette nei film non sia fine a se stessa, anzi, penso che superamplifichi oltre il livello di realtà (stavo per dire "irrealtà") il dramma (in qualunque senso).

I miei due cent. ;)

7

sartoris ha detto...

@7di9: eh no, stavolta non sono d'accordissimo con te, penso che il buon Tarantino sia un assoluto drago della MDP ma da tanti, troppi anni 'sta storia della de-costruzione dei generi e del citazionismo a tutti i costi mi ha rotto le palle... prendiamo l'ultimo «Bastardi senza Gloria»: un capolavoro (mitica la scena nella taverna con la pistola puntata sotto il tavolo) rovinato da questa volontà di ironizzare su tutto e tutti giocando sempre a chi ce l'ha più lungo cinematograficamente (che poi, hai ragione, è un modo di prendersi TROPPO sul serio)! E poi col western io divento integralista, per me esiste quello Epico-Leggendario alla Ford oppure quello Epico-Picaresco alla Leone; nessuna via di mezzo, di sicuro niet Epico-Exploitaition ;-))))

@Dario, domani posto il tuo bellissimo pezzo, ancora i miei compliemnti!!!

Eddy ha detto...

Io però non credo che il taranta sia proprio un "citazionista\ironizzatore". Cosa mi dici di Kill Bill? E' vero, c'è di tutto un pò, ma raga, tutto quello che avremmo voluto metterci noi, no!?
Credo che stavolta supererà se stesso e ci regalerà un vero Southern con le contropalle. E chi lo potrebbe fare se non lui?
...IMHO...

sartoris ha detto...

@Eddy, KILL BILL sarebbe un filmone ma secondo me, anche lì, il buon Quintino si è fatto qua e là prendere la mano dall'ironia cool e dalla volontà di uber-potenza: vogliamo parlare della parte anime/manga nel primo capitolo? E la plausibilità della lotta tra Uma e Lucy Liu chiede vendetta (per non parlare dello scontro coi mille mila samurai). Certo, i dialoghi sono fantastici, e - ribadisco - sfido chiunque a competere con lui sulle inquadrature (mica non ammetto che è geniale: basta guardare l'episodio di CSI firmato da Tarantino per riconciliarsi con la Settima Arte;-)

Anonimo ha detto...

Vorrei chiarire - pensavo si capisse dal mio intervento ma evidentemente mi sono spiegato male - che se esiste al mondo un amatore del cinema di Tarantino, sono io. Non si discute.
Non posso però non concordare con la tristezza dell'amante (quella di Omar) il quale gli chiede - e a questo coro mi unisco - di tornare a girare FILM, non docu-film sul cinema di genere a nostro esclusivo uso e consumo.
Detto questo, mi trovate tra i contribvuenti dell'archivio delle citazioni di kill bill e ogni singolo film è per me motivo di felicità.
Sfido però chiunque a non considerare film come Jackie Brown, testamenti tangibili di una sorta di sfida che lui compie nei confronti di Hollywood. Come a dire: "guardate, i film li so fare eccome ma preferisco cazzeggiare con i miei fans".
Augh.

DpmG