venerdì 18 novembre 2011

un gioiellino americano...

«America, Ohio, dintorni di Knockemstiff. Alla fine della Seconda guerra mondiale, Willard Russel fa ritorno a casa dopo essere stato spedito a combattere nel Pacifico. Una volta recuperata la propria vita da civile, incontra Charlotte, che fa la cameriera in un coffee-shop, e la sposa avendo poi da lei un bellissimo bambino, Arvin. Mentre Willard e Charlotte affrontano gioie e problemi di ogni giorno progettando insieme il futuro, e il piccolo Arvin cresce rispettando gli insegnamenti del padre su ciò che è giusto e ciò che è sbagliato, seguiamo le bizzarre avventure di altri personaggi tra l’Ohio e il West Virginia, destinati, dopo che Charlotte sarà uccisa improvvisamente da una malattia e Willard per il dolore avrà perso la ragione, a incrociare a vita dello stesso Arvin: tra questi, una coppia di serial killer psicopatici, Carl e Sandy, e due vagabondi, il predicatore Roy e lo storpio chitarrista Theodore, entrambi in fuga dalla legge… Le strade del male, acclamato in patria come un’opera straordinaria paragonabile per forza e intensità alla narrativa di Truman Capote e Flannery O’Connor, racconta di un’America profonda in cui Bene e Male coesistono e lottano tra di loro fino alle estreme conseguenze, e di un ragazzo costretto a crescere molto in fretta per affrontare il proprio destino.»

Le strade del male - Donald Ray Pollock (Ed. Elliot)

11 commenti:

Hollywood Ending ha detto...

Questo è già mio.

Anonimo ha detto...

Se solo ha lontanamente lo spessore di Knockemstiff sarà mio...non appena riemergerò da 1Q84 di M.H.
silvia

sartoris ha detto...

@Hollywood: dannati USA, non smettono mai di stupirci :-)

@Silvia: la critica dice che è pure meglio (io Knockmstiff non l'ho ancora preso, anche se è precedente, ma provvederò prestissimo:-)

Pegasus Descending ha detto...

Pollock fenomeno... questo mi era sfuggito...

sartoris ha detto...

@Pagasus: e già, stare dietro a tutto diventa sempre più incasinato, e mo ci sta pure la crisi da risolvere :-)))

(PS: ho letto che non sei stato bene, spero niente di grave - ché c'hai un'età, ormai;-)

serena ha detto...

http://www.repubblica.it/spettacoli-e-cultura/2011/11/19/news/mortensen_camminare-25247367/?ref=HRERO-1
lo so che non ha niente a che fare con il tuo post,però Viggo ti somiglia anche in questa particolarità :D

sartoris ha detto...

@serena: pazzesco, avevo appena letto quell'articolo, poi sono venuto sul blog e trovo te che me lo segnali!!! (incredibile, vado subito a giocarmi un ambo al lotto:-)

serena ha detto...

ahhahahaha ricordati degli amiciiiiiiiiii

Pegasus Descending ha detto...

Eh già, purtroppo sto così così...

Gigistar ha detto...

Di seguito il link alla recensione di "The Devil All the Time", titolo originale di "Le Strade del Male", presente sul sito di Spinetingler Magazine. Articolo a cura di The Nerd of Noir, uno dei miei recensori preferiti!

http://www.spinetinglermag.com/2011/10/20/the-devil-all-the-time-by-donald-ray-pollock-review/

sartoris ha detto...

@Gigistar, ma grazie! (Pollock mi sta davvero stregando, era un po' che non mi capitava tra le mani un po' di america rurale, malata e "flanneyocconnorizzata" come questa!:-))