mercoledì 19 gennaio 2011

lo spot che non si vedrà in tv


(questo spazio non è solito concedersi alle divagazioni extra-letterarie o extra-cinematografiche, permettendosi al massimo qualche capatina attorno al mondo della grafica; ma poiché il titolare del blog vive in una regione che ha dato tanto alla causa antinucleare - oltre ad essere alle prese con la stesura di un romanzo ambientato negli anni battaglieri in cui proprio dal meridione partì la spinta al referendum - Sartoris sottoscrive la circolazione dello spot Greenpeace che nessuna tv vuole mandare in onda, sperando di contribuire nel suo piccolo ad una seria discussione sulla faccenda)

2 commenti:

Eva Luna ha detto...

Ecco il vero spot che dovrebbe andare in tv! Non sappiamo gestire la "monnezza" a Napoli e ci mettiamo a giocare con il nucleare. Roba da pazzi.

sartoris ha detto...

Una gran brutta faccenda, Eva Luna, gran brutta faccenda!!!