martedì 14 dicembre 2010

il potere del cane (incipit)

«Il neonato è morto tra le braccia della madre.
Art Keller deduce dalla posizione dei cadaveri - lei sopra, il bimbo sotto - che la donna ha cercato di fargli da scudo. Di certo sapeva, riflette Art, che la sua morbida carne non poteva fermare le pallottole - non quelle di un fucile automatico, non da quella distanza - ma doveva aver agito per istinto. Una madre cerca sempre di proteggere con il proprio corpo il figlio. Così si è voltata, girando su se stessa mentre il proiettile la colpiva, e poi è caduta sul piccolo.
Credeva davvero di poter salvare il bambino? Forse no, pensa Art. Forse non voleva che il piccolo vedesse la morte fiammeggiare dalla canna del fucile. Forse voleva che l’ultima sensazione provata dal bimbo in questo mondo fosse il contatto con il suo seno. Tra le braccia dell’amore.
Art è cattolico. A quarantasette anni ne ha viste molte, di madonne. Ma mai come questa.
- Cuernos de chivo - sente qualcuno dire. Sottovoce, quasi in un sussurro, come se fossero in chiesa. Cuernos de chivo. Corna di capro: gli AK-47. Art lo sa già: centinaia di bossoli da 7,62 millimetri sono sparsi sull’impiantito di cemento del patio, insieme a bossoli di fucile calibro 12 e alcuni da 5,56, probabilmente, sparati da una carabina semiautomatica AR-15. Ma la maggiore parte dei bossoli sono di cuerno de chivo, l’arma preferita dai narcotraficantes messicani.»

Il potere del cane - Don Winslow (Ed. Einaudi)

10 commenti:

abo ha detto...

Allora andata per Luce d'agosto, e siamo quasi alla soglia dei 150 libri in wish list.
Per ognuno che leggo se ne aggiungono almeno 2.
Do il mio 5 per 1000 a chiunque lavori su una macchina per stiracchiare le giornate da 24 a 48 ore.
O forse potrei smettere di fumare, e sperare in qualche anno di vita extra da consumarsi in poltrona a leggere.

abo ha detto...

Ops. Era ovviamente un commento su Faulkner...

sartoris ha detto...

grande abo! (anche la mia wish list è diventata enooorme, se ti può consolare:-)

lideablog ha detto...

Questo è un grande libro, credo il migliore di Winslow...Sulla giornata di 48 e conseguente wishlist, beh, lasciamo stare...

sartoris ha detto...

@lideablog: Winslow spacca, Andre', questo ormai lo avevamo capito!!!! Delle giornate di 48 ore, invece, per il momento non si hanno aggiornamenti :-)

marco ha detto...

La wishlist tanto tanto, io ormai ne avrò altrettanti da leggere arretrati già in casa - questo per esempio l'ho comprato esattamente un anno fa (!) e mi sa che è ora di iniziarlo finalmente.

sartoris ha detto...

@ marco: essì, questo è ora, mi sa, non ti deluderà, ne sono certo (è praticamente impossibile che Winslow deluda un appassionato del genere)!

Annalisa ha detto...

Bello, bello, questo ce l'ho; meno male, ogni volta che passo di qui mi viene voglia di comprare qualcosa e attualmente non me lo posso permettere!
(sul comodio, appena arrivati, Egolf e Raymond...)

sartoris ha detto...

@Annalisa: accidenti, allora devo cominciare a chiedere la percentuale alle case editrici che recensisco, se sono così convincente!!! :-)))

Annalisa ha detto...

Comincia... comincia...
Posso garantire io :-)