venerdì 14 novembre 2014

la lunga coda degli '80

House of Cards fatti da parte. Se oltreoceano il web continua a sfornare prodotti di fattura impeccabile (oltreché d'inarrivabile scrittura) come la famosa serie con Kevin Spacey, qui da noi la lunga coda degli anni Ottanta continua imperterrita a lavorare alla costruzione di un inverosimile immaginario trash talmente sopra le righe da rasentare sovente il sublime (senza arrivare nemmeno a sfrisarlo, sia chiaro!). È il caso del nuovo parto di una star ufficiale di quel periodo, la mitica Gorilla Lory Del Santo, che con The Lady - dieci episodi di supergnocche, auto fuoriserie e fusti depilati che sembrano essere stati catapultati direttamente dall'ultimo festino del Lele Mora dei bei tempi andati - aggiunge un tassello fondamentale alla storia dell'orrido di questo paese. Provate a darci un'occhiata, Costantino Vitagliano nelle vesti di un Marlon Brando «maranza» è un guilty pleasure assoluto!

9 commenti:

Anonimo ha detto...

AHAHHAAH! :-(((
pippo

sartoris ha detto...

@Pippo: convengo (ma è anche ipnotico, diventa subito una droga!) :-)

Eddy M. ha detto...

Ma è una roba inguardabile!!! (ok, l'ho guardato tutto e adesso devo andare a beccare gli altri episodi di sta mer...aviglia) XDXDXD

sartoris ha detto...

@Eddy te l'ho detto: è eroina pura :-)))

LUIGI BICCO ha detto...

Gesucristo! Mi si è gonfiata l'ernia iatale.

Del Santo, Mora e Vitagliano sono tre cognomi che nello stesso stesso post non si riesce proprio a leggerli, eh :)

sartoris ha detto...

@Luigi caro mio, preparati perché ho la sensazione che finirà per diventare uno (s)cult!! (altro che True detective:-)))

CREPASCOLO ha detto...

Piazza Gae Aulenti ( la novissima Madripoor "alta" di Milano ) e sede nova, ma non novissima, della Regione. Roba che vedo tutti i gg quando esco in pausa pappa, il che significa che avrei potuto incrociare Santa Lory e la sua posse mentre giravano lo istant cult...

sartoris ha detto...

@crepa mi chiedevo infatti dove fosse quel palazzo (ma avevo nasato trattarsi di Milano:-) cmq grazie (di fatto mi hai rivelato anche qualcosa di te. Lo considero un piccolo dono:-)

CREPASCOLO ha detto...

Ringrazio pubblicamente Santa Lory xchè ha stigmatizzato quanto piazza Gae Aulenti & la Regione post Pirellone siano l'idea di futuro ( e di presente ) negli anni da bere ed il tuo blog x avermi indicato il suo filmino. Il prossimo fine settimana accompagnerò il mio buon amico ed ex allievo Bret Easton Ellis a prendere un gelato da Grom o a giocare a biliardino ( gratis ) davanti al baretto in piazza. Guarderemo la fontana e ricorderemo quanto ci piacesse sfogliare insieme i fumetti di Grendel di Matt Wagner disegnati dai Pander Bros non ancora tradotti in italiano davanti al Burghy di San Babila traboccante di paninari che storpiavano il testo di New Moon On Monday sbocconcellando cibo che l'Alberto Sordi di Kansas City avrebbe accantonato x cedere ad altre tentaz. Alzeremo lo sguardo al cielo ed al bldg dell'Unicredit che ricorda uno zippo con l'antenna estraibile presa di peso da un vecchio Siemens S4 e rideremo al ricordo di quando eravamo sullo stesso volo che ha avuto i suoi legittimi 15 min di celebrità x l'esplosione della protesi in silicone della ragazza di John Taylor. Il bello dei Duran è stato in terapia x mesi: sognava di guidare x uno scenario post apocalittico - Mad Max nel ruolo del navigatore - in mezzo ad enormi budini di ciocco bianco con la ciliegina in cima che scoppiavano come i gavettoni a San Firmino. Gli anni ottanta non se ne sono mai andati e io posso guardarli dalla finestra: non so se sia un bene o un male, ma due domeniche fa ho insegnato a Crepascolino come segnare da porta a porta ( una roba che nemmeno Zoff ) e fare in modo che la pallina torni in campo x giocarla ancora. Wild boys !never close your eyes / Wild boys always shine !